Blog

gli ultimi post…

La precedenza

“È il mio nuovo manoscritto, non posso rischiare di perderlo. Dev’essere salvato, è più importante di me”. Settembre 1940, Walter Benjamin filosofo tedesco è in fuga perché ebreo. Lascia la Francia occupata dai nazisti e a piedi attraversa i Pirenei. Arriva a Port Bou, in Spagna. La minaccia della polizia franchista di rimandarlo in Francia…

Non per fiorai

Sono creature fortissime i fiori, sul campo li calpesto e loro si rialzano, come fosse passato su di loro il vento e non il peso sessantaquattromila volte più del loro. Sono ingegnosi i fiori, con la bellezza attirano le api, le farfalle che portano lontano il messaggio urgentissimo del polline. Sono altissimi i fiori, dove…

Un sentimento zingaro

Ogni anno salgo a un’altezza su un bordo di un burrone dove sta piantato un albero di cirmolo. Appoggiato al suo tronco, sotto la sua chioma, ho scritto varie pagine. Anche quest’anno sono salito, ma non alla sua ombra. L’ho trovato disteso sulla scarpata, metà della radice scoperchiata. Il vento dello scorso autunno che ha…

Il profumo del cirmolo

Circa tre anni fa mi trovavo a Belluno per un incontro pubblico e in piazza c’era un’esposizione di scultori in legno. Ognuno aveva un suo posto e si assisteva alle lavorazioni eseguite sul momento. Mi fermai accanto a uno degli artisti, coetaneo all’incirca. Parlammo e mi venne il desiderio di comprare una sua opera, fatta…

Skin/Pelle

Ho visto il cortometraggio che ha ottenuto il premio Oscar quest’anno. Titolo è “Skin”, regista Guy Nattiv. Racconta di razzisti americani, delle loro violenze contro persone di colore. Una sera uno di questi aggressori viene rapito da un gruppo di sue vittime. Lo portano in una rimessa e lo tengono per una decina di giorni.…

La gola della clessidra

In questo inizio d’estate mi sono messo a leggere le 1500 pagine dei racconti di I.B. Singer. Leggo storie passate di un mondo estinto, che lì dentro si agita ancora. La mia preferenza per loro in parte si spiega con i fantasmi, sparsi in quei racconti come in quelli dell’infanzia napoletana. Gli spettri si assomigliano,…

Macina ancora

Sono stato in Val di Susa a incontrare di nuovo le persone della più duratura e bella esperienza di lotta civile in Italia. Ho visto le tre generazioni che rinnovano il patto di legittima difesa della loro vallata. Larga nel suo punto massimo un solo chilometro, è attraversata da due strade, un’autostrada spesso soprelevata, una…

Anche un numero

Danilo De Marco è un fotografo che va ancora a pellicola, in bianconero, poi sviluppa e stampa nella camera oscura alla luce di una lampadina rossa. Dice che il digitale gli cancella la grana dall’immagine. Una sua mostra a Udine esponeva facce ingrandite di partigiani invecchiati. Chi di loro arriva all’età dei nonni porta la…

Storia di una tovaglia

La ricamò mia madre 40 anni fa nei pomeriggi che passava in visita a sua madre, nonna Emma. Colore azzurro intenso a fiori bianchi cuciti a sbalzo: certi lavori d’ago non contano il tempo, lo contengono. Mario, cugino fraterno, passava a salutare la nonna e ammirava il lavoro di cucito che cresceva in bellezza, un…

Articoli recenti

Archivi

Categorie