Blog

gli ultimi post…

Cantiere

La parola Rivoluzione ha compiuto il suo corso maggiore nel 1900. Oggi è decaduta e ha, come certe monete, solo un valore numismatico. Se ne ricorda il potere di acquisto. A contropelo di questo disuso, una personalità politica italiana sceglie di mettere la parola al centro del suo vocabolario. Non è un sovversivo, anzi proviene…

Materia prima

Osoppo, Venzone, sono borghi friulani distrutti al novanta percento dal terremoto del 1976. Li percorro oggi: nessuna traccia della distruzione. Di un’antica chiesa hanno ripreso e numerato le pietre una per una, rimettendole insieme. Non è ricostruzione, è restauro radicale di un’opera d’arte. L’opera umana a volte è commuovente, riesce a cancellare cicatrici. Restano custoditi…

La Casa della Montagna

Visto da Oriente è un pugno alzato a salutare il cielo.  Ci sono salito a mani e piedi in varie occasioni, anche di recente. Il Gran Sasso è una calamita, attira gli occhi alla sua sommità, appena spunta da uno scorcio lontano. Al Corno Grande si sale anche solo a piedi, senza scalare, io preferisco…

Pietre

Nel terzo capitolo del libro Kohèlet/Ecclesiaste si legge una sequenza di verbi all’infinito presente, disposti a coppie di opposti, come nascere e morire. Tra questi ci sono i verbi gettare pietre e raccogliere pietre, due momenti diversi che ho conosciuto. Gettare pietre l’ho condiviso con i molti, invece raccoglierle mi è capitato dopo e da…

Atleti di sopravvivenza

Sono stato bambino: si dice così dell’infanzia. Ci sono luoghi invece dove essere bambino è un lavoro di resistenza in vita. Allora il verbo cambia: si tratta con tutte le forze di fare il bambino. Dell’infanzia napoletana ricordo bambini atleti della loro sopravvivenza. Si gettavano nell’acqua torbida del porto chiedendo ai turisti il lancio di…

Un anniversario

Leggo un racconto breve di Sartre, “Il Muro”, pubblicato in Francia nel 1940 e in Italia nel ‘47 da Einaudi. Acquistato da mio padre, trovo all’interno la sua firma e la data. Aveva meno della metà dei miei anni di adesso, aveva in più la traversata della guerra. Avrebbe sposato mia madre il novembre di…

Un’annata insolente

Comincia in anticipo l’epidemia di promemoria dell’annata 1968, prossimamente cinquantenne. Alla Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma, a Valle Giulia, c’è già un’esposizione: “1968, è solo un inizio”. Il titolo riprende mezzo slogan del maggio francese di quell’anno: c’è n’est qu’un debut. Il resto proseguiva: continuons le combat. Le combat: questo è il sostantivo…

Mani

Ci troviamo a Ferrara, Fausto De Stefani, Mauro Corona e io a parlare di mani. Fausto, alpinista in Himalaya, le ha fotografate nei suoi viaggi e ne ha fatto un libro pubblicato da Montura. Insieme ne parliamo nel cortile di Palazzo Crema. Quando tocca a me dico che le mani sono la migliore carta d’identità.…

Fotogrammi

Visita allo studio di Mimmo Jodice e di sua moglie Angela: su uno scaffale sono riunite le macchine fotografiche della sua vita, anche un modello di Polaroid, prototipo mai entrato in produzione. Mimmo, ragazzino nei giorni della rivolta di Napoli contro i Tedeschi, ha irradiato nel mondo il nome della sua città, accrescendone la leggenda.…

Articoli recenti

Archivi

Categorie