Borsa di Studio Migrante 2019

Lo scorso 23 Novembre la nostra Fondazione ha consegnato, presso la Scuola di Italiano per migranti della Comunità di Sant’Egidio a Napoli, cinque Borse di studio da mille euro ciascuna a:

Aminata Mbaye che studia Storia dell’Arte;

Talveen Kaur, ragazza indiana che studia Lingue, Lettere e Culture Comparate;

Abogwalu Odirachukwunma Miracle, ragazzo Nigeriano che studia Medicina;

Guido Antony Marco Mirando, studente in Farmacia;

Maksim Pronka, ragazzo Bielorusso che studia Scienze Politiche e Relazioni Internazionali.

 

Foto di Gianluca Della Corte

2 Commenti

Unisciti alla discussione per dirci la tua

Valeria Dell’Annarispondi
12/12/2019 a 10:04 pm

Certo, dovremmo studiare meglio la nostra lingua e la nostra storia e, anche quando questo sembrasse non fare alcuna differenza, ristudiarle servirebbe ad evitare la figuraccia di saperne meno di chi, straniero, volesse omaggiarci con qualcosa di cui siamo inconsapevolmente già fruitori. Punto.

mario fossorispondi
05/12/2019 a 11:16 am

Studio e conoscenza della lingua sono la base dell’integrazione e del progresso civile di ogni paese che si dispone ad accogliere
i migranti e li rende partecipi della propria storia e dei propri destini…

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: