Naufragio

Il terremoto è un naufragio in terra. Le case diventano imbarcazioni scosse tra le onde e sbattute sugli scogli. Si perde tutto, si conserva la vita, lacera, attonita che conta gli scomparsi sul fondo delle macerie. Si abita un suolo chiamato per errore terraferma. È terra scossa da singhiozzi abissali. Questi di stanotte sono partiti…

Purgatorio

Purgatorio

Ho saputo un fatterello di Napoli leggendo un romanzo americano di mezzo secolo fa. Saul Bellow in “Le avventure di Augie March” racconta un breve passaggio napoletano del suo personaggio. In una via di Napoli incontra un vecchio seduto su una sedia che espone questo cartello: “Approfittate della mia morte imminente per mandare un saluto…

Inversione

Una inversione

Cose che si sentono su un aereo. Una volta il responsabile di cabina si presentò ai passeggeri dopo il decollo dicendo: “Il mio nome è Karìm”. Il napoletano che abita dentro di me da prima dell’italiano, ha sospirato: “Ih che bella nutizia”. La reazione si spiega col fatto che in napoletano “carìmm” significa: cadiamo. Dispiace…

Radicalismo

Le parole posseggono una forza di suggestione capace  di travisare la  realtà. Radicalismo islamico: riferito agli autori di attentati, lo dimostra. Si tratta con evidenza del contrario: di superficialità criminale dell’Islam da parte di aderenti improvvisati. Nelle loro biografie di bassa delinquenza la scelta di definirsi islamici è una infatuazione che poteva prendere qualunque sigla.…