Il mare

Rimbaud amava il mare perchè poteva lavarlo da ogni sporcizia. Era così, una potenza igienica che operava in profondità.  È diventato un campo di gara, non di regate a vela: di competizione tra navi di soccorso e governi d’intralcio ai salvataggi. Leggi escogitate apposta per favoreggiamento di naufragi sequestrano nei porti i pochi battelli salvagente. …

Stimoli

Era la notte organizzata per occupare alloggi vuoti da parte di centinaia di baraccati della periferia romana. Di fronte ai loro accampamenti erano spuntati cantieri che sfruttavano la loro manodopera per costruire case da lasciare vuote, perchè il loro prezzo aumentava.  Baracche gremite e dirimpetto case pronte: l’assurdo chiedeva rimedio. Organizzavamo la riscossa, voce del…